Caro Nome

Codice Prodotto: EG0401

Caro Nome
Elaborazione per Voce e Quintetto di Fiati a cura di Daniele Ferretti.


"Caro Nome" dall'opera "Rigoletto".


Informazioni
Compositore Giuseppe Verdi
Difficoltà
Durata
Formato A4 - Parti e Partitura.
Genere operistico
Strumentazione Soprano e Quintetto di Fiati.
Download disponibili per questo prodotto
anteprima PDF Dimensione 135.74KB
Data 13/10/2017
Download

  alt

Si è diplomato a pieni voti in Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio 'A. Vivaldi' di Alessandria con Sergio Marcianó.
Successivamente si è iscritto al Conservatorio 'G. Verdi' di Torino, diplomandosi in pianoforte con Aurora Verso, in Composizione con Daniele Bertotto e in direzione d'orchestra con Mario Lamberto.
Ha tenuto concerti in varie località italiane come organista solista, in formazioni cameristiche e in qualità di basso continuo in orchestra .
Come direttore d'orchestra ha diretto varie formazioni tra cui l'orchestra del Conservatorio 'G. Verdi' di Torino, la 'Classica' di Alessandria, la 'Camerata Strumentale Piemontese', la 'G. Pressenda' di Alba e Cuneo, l'Orchestra Filarmonica della Lombardia A. Carlos Gomes'.
Ha collaborato con il coro polifonico 'Mario Panatero / Casale Coro' di Alessandria e con il Coro Polifonico Astense; con quest'ultima formazione ha inoltre registrato e pubblicato in qualità di organista accompagnatore un CD con musiche per coro e organo del compositore valtellinese Sergio Marcianó
Nel 1993 è stato scelto come organista accompagnatore alla solenne Messa Papale celebrata in Asti, presieduta da S.S. Giovanni Paolo II e trasmessa in Eurovisione.
Ha frequentato nel 2002/2003 i corsi di perfezionamento per direttori d'orchestra organizzati a Firenze dalla 'Florence Sinphonietta' e tenuti dal M° Piero Bellugi.
Ha studiato arrangiamento con il M° Giancarlo Gazzani e ha partecipato a vari masterclass tenuti da Peppe Vessicchio e Renato Serio sulla musica nei meccanismi massmediatici.

Ha partecipato a trasmissioni televisive MEDIASET e RAI in qualità di coarrangiatore, assistente alla direzione musicale e responsabile per la copisteria musicale con Lucio Fabbri.
 Nel 2005 ha diretto 'l'Orchestra Classica di Alessandria' nella registrazione della colonna sonora del film di Giacomo Campiotti 'Mai più come prima' (musiche di Carosio-Fornaro) uscito nelle sale italiane nel novembre 2005.
E' risultato finalista in vari concorsi di composizione di musica per film tra i quali: Concorso Internazionale di Composizione 'Lavagnino giovani musica e cinema 2003' dedicato alla figura del M° A.F. Lavagnino e il 'Mario nascimbene Award' nel maggio 2004 e novembre 2005.
Nel 2005 ha ricevuto una menzione speciale alla prima edizione del concorso di composizione 'G. Petrassi'  dal M° Ennio Morricone (presidente di giuria) per il suo brano 'suoni nel bosco' per ensemble.
Nel 2004/05/06/07 ha frequentato il corso di composizione di musica per film in qualità di effettivo svoltosi presso L'Accademia Chigiana di Siena e tenuto dal M° Luis Bacalov, ricevendo borsa di studio dell'Accademia e 'diploma d'onore'.
Ha frequentato il Master Internazionale di Musica per Film presso La Scuola Nazionale di Cinema - Centro Sperimentale di Cinematografia con sede in Roma in qualità di effettivo con il M°Luis Bacalov.
Ha collaborato con la poetessa milanese pluricandidata al Nobel per la letteratura Alda Merini e il cantautore Giovanni Nuti in qualità di direttore, arrangiatore e orchestratore nel CD 'Il poema della croce' e relativo DVD del concerto (“Poema della Croce live in Duomo”) tenutosi nel Duomo di Milano nell'ottobre 2006 e seguito da oltre 4000 persone.
Ha collaborato in qualità di direttore, pianista, organista e arrangiatore nell'ultimo CD di Giovanni Nuti su testi di Alda Merini 'Rasoi di Seta' su etichetta BMG Sony.
Nel 2008 ha composto, orchestrato e diretto la colonna sonora del film “Zoè” con Francesco Baccini, Serena Grandi, Bebo Storti e Andrea G. Pinketts opera prima del regista astigiano Giuseppe Varlotta.
Nel 2010 ha collaborato con il gruppo milanese “Sursum corda” nella realizzazione del nuovo album  “La porta dietro la cascata” (EGEA music) in qualità di direttore/compositore dell’orchestra d’archi.
Recentemente ha collaborato con l’associazione teatrale “L’arcoscenico” come compositore di musiche  di scena per lo spettacolo “La stanza di Passo” liberamente tratto da testi di Anton Cechov per la regia di sergio Danzi.
Dal 2009 insegna organo presso l’istituto Diocesano di Musica Sacra di Asti ed è consulente musicale e  artistico delle attività musicali e culturali del suddetto istituto (www.idilim.it)