Guglielmo Tell

Codice Prodotto: EG0002

Guglielmo Tell

Ascolta il brano

(OUVERTURE)Guglielmo Tell (Guillaume Tell nella versione originale francese) è l'ultima opera lirica composta da Gioachino Rossini che, in seguito, si dedicherà alla scrittura di musica da camera, musica sacra e comunque solo a composizioni musicali non destinate al teatro. Il libretto fu tratto dal dramma Wilhelm Tell di Friedrich Schiller e dal racconto La Suisse libre di Jean-Pierre Claris de Florian ed elaborato inizialmente da Étienne de Jouy, in seguito da Hippolyte-Louis-Florent Bis. La prima rappresentazione ebbe luogo al teatro dell'Opéra di Parigi il 3 agosto 1829. Il Guglielmo Tell è un lavoro di proporzioni imponenti. Nell'edizione filologica, senza tagli, eseguita in occasione del Rossini Opera Festival del 1995 la sua durata si estendeva a quasi sei ore. In quattro atti, con azioni coreografiche, momenti di danza e scene spettacolari, rappresenta di fatto l'atto di nascita di quello che verrà definito il genere francese del Grand Opéra. Il filo conduttore della complessa trama è costituito dal processo di liberazione del popolo svizzero dalla dominazione austriaca. Figura principale è il leggendario Guglielmo Tell che guiderà il suo popolo verso la libertà. Per rendere meglio il senso della natura e introdurre elementi caratteristici dell'ambientazione svizzera, Rossini utilizzò dei Ranz de vaches (richiami dei pastori). L'opera è famosa anche per l'ouverture che sintetizza tutta la vicenda, articolata in quattro episodi: il dialogo cameristico tra violoncelli solisti; lo scatenarsi della tempesta; l'"andante pastorale" con la melodia del corno inglese contrappuntata dal flauto; la fanfara aperta dalle trombe e sviluppata da tutta l'orchestra in un finale trascinante.

 


Informazioni
Compositore G.Rossini
Difficoltà alta
Durata 00:10:30
Formato A4
Genere Ouverture
Strumentazione 2 violini, viola e cello. + FULL SCORE
Download disponibili per questo prodotto
Guglielmo Tell - string 4et - anteprima PDF Dimensione 211.14KB
Data 13/10/2017
Download

foto3

Nato a Gallipoli nel 1969, ha studiato presso il Conservatorio di Musica “T. Schipa” di Lecce, conseguendo il Diploma in violoncello nel 1991, sotto la guida del M° Antonio Sanarica. Ha studiato composizione con il M° Franco Arigliano ed ha iniziato lo studio della Direzione d’Orchestra con il M° Nicola Samale, conseguendo il Diploma nel Luglio 2006 presso il conservatorio di Musica “N. Rota” di Monopoli (Ba) sotto la guida del M° Michael Summers. Ha iniziato l’attività musicale come violoncellista nell’Orchestra Sinfonica dell’Amministrazione Provinciale di Lecce, proseguendola poi, come direttore d’orchestra in varie regioni italiane. Il suo debutto è avvenuto a Trieste l’11/11/1988 a soli 19 anni, dove ha diretto il “Salve o Regina” per contralto e doppia orchestra di Antonio Vivaldi e “L’Histoire du Soldat” di Igor Stravinsky. Ha registrato l’integrale degli Oratori Sacri di F. L. Bianco con l’Orchestra da camera “L. Mozart”, da lui fondata nel 1991. Nel 2005 ha diretto a Monopoli “La Vedova Allegra” di F. Lehar, nel centenario della sua prima rappresentazione, e nel 2007, sempre a Monopoli ha diretto “Gianni Schicchi” di G. Puccini riscuotendo calorosissimi consensi di pubblico e critica. Ha diretto l’Orchestra Sinfonica di Lecce, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “N. Rota” di Monopoli (Ba), l’Orchestra Sinfonica “Arcadia” di Minervino (Le), l’Orchestra della Grecia Salentina”. Ha scritto molta musica di tutti i generi, sinfonica e da camera, sacra e profana, e nel 1997 ha portato a termine la sua prima opera lirica. Attualmente è impegnato nella composizione di una seconda opera.