Il Barbiere di Siviglia

Codice Prodotto: EG0004

Il Barbiere di Siviglia

Ascolta il brano

(Ouverture).Il Barbiere di Siviglia è un'opera di Gioachino Rossini su libretto di Cesare Sterbini tratto dalla commedia omonima di Beaumarchais. Il titolo originale è Almaviva, o sia l'inutile precauzione. Il libretto era stato già musicato l'anno prima da Francesco Morlacchi. Prima di lui, Giovanni Paisiello aveva messo in scena il suo Barbiere di Siviglia nel 1782. La prima rappresentazione ebbe luogo il 20 febbraio 1816 al Teatro Argentina, a Roma, e terminò fra i fischi. A provocarli, secondo i pettegolezzi dell'epoca, sarebbero stati gli impresari di un teatro concorrente, il Teatro Valle; secondo altri, la colpa fu di alcuni seguaci di Paisiello e della sua versione dell'opera. Il solo annuncio che Rossini stava preparando una nuova versione del Barbiere di Siviglia aveva suscitato non poche polemiche, anche in considerazione del fatto che all'epoca Paisiello era ancora vivo. Il fiasco della prima fu però riscattato immediatamente dal successo delle repliche, e l'opera di Rossini finì presto per oscurare la precedente versione di Paisiello.



Informazioni
Compositore G.Rossini
Difficoltà Alta
Durata 00:07:00
Formato A4
Genere Ouverture
Strumentazione 3 Clarinetti Sib,Clarinetto basso e Partitura
Download disponibili per questo prodotto
Il Barbiere di Siviglia - Quartetto di Clarinetti - anteprima PD Dimensione 148.06KB
Data 13/10/2017
Download

foto3

Nato a Gallipoli nel 1969, ha studiato presso il Conservatorio di Musica “T. Schipa” di Lecce, conseguendo il Diploma in violoncello nel 1991, sotto la guida del M° Antonio Sanarica. Ha studiato composizione con il M° Franco Arigliano ed ha iniziato lo studio della Direzione d’Orchestra con il M° Nicola Samale, conseguendo il Diploma nel Luglio 2006 presso il conservatorio di Musica “N. Rota” di Monopoli (Ba) sotto la guida del M° Michael Summers. Ha iniziato l’attività musicale come violoncellista nell’Orchestra Sinfonica dell’Amministrazione Provinciale di Lecce, proseguendola poi, come direttore d’orchestra in varie regioni italiane. Il suo debutto è avvenuto a Trieste l’11/11/1988 a soli 19 anni, dove ha diretto il “Salve o Regina” per contralto e doppia orchestra di Antonio Vivaldi e “L’Histoire du Soldat” di Igor Stravinsky. Ha registrato l’integrale degli Oratori Sacri di F. L. Bianco con l’Orchestra da camera “L. Mozart”, da lui fondata nel 1991. Nel 2005 ha diretto a Monopoli “La Vedova Allegra” di F. Lehar, nel centenario della sua prima rappresentazione, e nel 2007, sempre a Monopoli ha diretto “Gianni Schicchi” di G. Puccini riscuotendo calorosissimi consensi di pubblico e critica. Ha diretto l’Orchestra Sinfonica di Lecce, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “N. Rota” di Monopoli (Ba), l’Orchestra Sinfonica “Arcadia” di Minervino (Le), l’Orchestra della Grecia Salentina”. Ha scritto molta musica di tutti i generi, sinfonica e da camera, sacra e profana, e nel 1997 ha portato a termine la sua prima opera lirica. Attualmente è impegnato nella composizione di una seconda opera.